venerdì 18 agosto 2017

THE GLITTERING COURT, RICHELLE MEAD. Recensione.


TITOLO: The Glittering Court

AUTORE: Richelle Mead

SERIE: The Glittering court #1

EDITORE: Edizioni LSWR

PAGINE: 448

GENERE: Young adult/Fantasy

PUBBLICAZIONE: 19 aprile 2017

PREZZO: € 16,90 cartaceo
Per un gruppo selezionato di ragazze la Corte Scintillante (The Glittering Court) rappresenta l’opportunità di conquistare una vita che finora potevano solo sognare, una vita fatta di lusso, glamour e ozio. Per l’aristocratica Adelaide, costretta dalla sua famiglia nobile, ma ormai decaduta, a un matrimonio d’interesse, la Corte Scintillante rappresenta qualcos’altro: l’occasione di pianificare il proprio destino e di avventurarsi in una nuova terra ricca e incontaminata al di là dell’oceano.
Dopo un incontro fortuito con l’affascinante Cedric Thorn, Adelaide si spaccia per una cameriera. Tutto comincia a sgretolarsi quando Cedric scopre lo stratagemma di Adelaide e questa viene notata da un giovane governatore molto potente, che vuole sposarla. La fanciulla non si è lasciata alle spalle la gabbia dorata della sua vecchia vita solo per diventare di proprietà di qualcun altro. Ma a essere davvero sconvolgente – o meravigliosa – è la fortissima attrazione proibita tra Adelaide e Cedric, che, se assecondata, li renderebbe due emarginati in un mondo selvaggio, pericoloso e inesplorato, e forse ne causerebbe perfino la morte.



La vita di Adelaide, giovane contessa di Rothford, cambia completamente da un giorno all’altro. Quando le si presenta l’occasione di entrare a far parte della Corte Scintillante, un’opportunità per le giovani donne di imparare le buone maniere, fare strada nel mondo e trovare marito, la contessa non indugia neanche per un attimo. Finge di essere la sua cameriera, Ada, e mette in piedi una serie di stratagemmi per nascondere la sua vera identità. Entra a far parte della Corte abbandonando il suo mondo brillante e cimentandosi in nuove esperienze. L’amicizia con Cedric, figlio del fondatore della Corte, diventerà pian piano sempre più importante. Lui sarà l’unico a conoscere la vera identità della ragazza e ad appoggiarla nel suo piano strambo. La coprirà, l’aiuterà perfino a rammendare un abito. Per Adelaide non sarà semplice dimostrare di essere capace nei mestieri che una cameriera compie ogni giorno, esattamente come non sarà semplice nascondere la sua abilità nella danza e nel suonare gli strumenti. Riuscirà comunque a dare grande prova del suo coraggio e della sua caparbietà, lottando con le unghie e con i denti per restare nell’istituto e non dare modo a nessuno di pensare che dietro la cameriera impacciata e distratta si nasconde una contessa.
Cedric è un ragazzo sveglio che attirerà subito la sua attenzione. Oltre a essere di bell’aspetto, ha dalla sua una bella parlantina e un’intelligenza che stuzzicherà la curiosità di Adelaide.
La prima parte del romanzo, la più descrittiva, gira intorno all’ingresso di Adelaide alla Corte Scintillante. Assisterete a grandi prove, all’adattamento della ragazza in un mondo diverso da quello in cui è nata e cresciuta. La vedrete cimentarsi in attività mai provate prima, risultando così goffa e con la testa tra le nuvole. Diventerà lo zimbello delle sue amiche che, bonariamente, non faranno altro che prenderla in giro per i suoi disastri. Tamsin e Mira, con cui condividerà la camera, entreranno sempre più a far parte della sua nuova vita, pur ignorando di avere come compagna di stanza una contessa.
Ero la numero uno della Corte Scintillante. Ero la nuova e la vecchia nobilità, la discendente dei fondatori di Osfrid. Ben presto avrei preso il mio posto tra i fondatori di Adoria. Era a questo che avevano mirato tutti i miei sforzi e le mie manovre. Come diamante, avrei conosciuto l’élite della città. Avrei preso parte agli eventi più esclusivi. E mi sarei accaparrata l’offerta – e la commissione – più alta mai vista da nessuno dei gioielli dei Thorn.
La seconda parte del romanzo, la più avvincente e movimentata, vedrà Adelaide fare una scelta importante che metterà a rischio la sua vita e quella di Cedric più volte. I due ragazzi decideranno, in nome dell’amore, di esporsi e combattere per il loro sentimento andando contro tutto e tutti. In una società che non accetta alcuna diversità, Cedric e Adelaide anticiperanno i tempi e, legati a due religioni diverse e appartenenti a due classi sociali differenti, sceglieranno l’amore.
Dovranno affrontare le critiche degli amici, le dure prove della società, gli sgambetti dei nemici. Il tutto restando sempre uniti, anche a distanza, convinti di ciò che provano l’uno per l’altra.


Care lettrici, Richelle Mead è tornata! Quando ho saputo della pubblicazione di questo libro ho fatto i salti di gioia, non vedevo l’ora di leggere una nuova storia scritta dalla penna sapiente della Mead, ma soprattutto non vedevo l’ora di leggere qualcosa di diverso dall’Accademia dei vampiri. E in effetti sono stata accontentata perché The glittering court è un romanzo diverso sotto tutti i punti di vista.
Lo stile di Richelle è molto descrittivo, in questo primo romanzo della serie più che mai. L’autrice non lascia nulla all’immaginazione del lettore, descrive con minuzia ogni dettaglio del mondo a cui ha dato vita. Descrive l’opulenza, l’etichetta e le convenzioni in maniera spietata, curando ogni aspetto. Il lettore vede con i suoi occhi, tocca con le sue mani l’ambientazione – originalissima – e i personaggi.
Se da una parte lo stile descrittivo (e il numero rilevante di pagine) ha rallentato il ritmo di lettura, dall’altra ha messo in luce il talento della Mead. Non è da tutti riuscire a delineare con tanta precisione un mondo come quello che ruota intorno alla Corte Scintillante.
La storia d’amore è accennata, delicata; ricalca le storie d’amore di un tempo, quelle in cui bisognava attendere mesi per il primo bacio, diventare marito e moglie prima di consumare. 


Eppure ciò a cui Adelaide rinuncia per amore di Cedric non lascia dubbi: solo un amore vero può portarti a scegliere di vivere in miseria quando per tutta la vita hai conosciuto solo ricchezza e riverenza. Cedric è un personaggio che resta un po’ in ombra, avrei voluto che ci fosse più spazio per lui e per conoscerlo meglio. È un uomo adorabile, dalla battuta sempre pronta, la sua ironia è ciò che conquista. Anche lui, come Adelaide, combatterà senza macchia né paura per il loro amore.
Mi prese la mano in modo da poterne baciare ogni dito. Scosso da un tremito, distolse lo sguardo. “Non dovresti dirlo. Non ora, visto che domani ti sposerai”.
“Pensi che ciò cambi quello che provo?”. Allungai una mano e gli girai il viso verso di me. “Pensi che il fatto di essere la moglie di qualcun altro cambierà qualcosa? Non sai che sarei pronta a giacere con te nel bosco alla luce della luna? Che per te sfiderei le leggi degli dei e degli uomini?”.
The glittering court è un romanzo estremamente originale, scritto in maniera impeccabile, di quelli che ti fanno pensare subito: “be’ la Mead è la Mead!”. Colpi di scena, matrimoni combinati, lotta alla diversità sono i punti cardine intorno a cui ruota la storia dei protagonisti. Tanti personaggi secondari, tanta azione che va a smorzare la noia che potrebbe nascere a causa del numero di pagine. Un mix ben calibrato che risulta vincente. Attendo con ansia il secondo volume della serie!






RICHELLE MEAD è l’autrice della serie numero uno tra i bestseller internazionali L’accademia dei vampiri, della serie spin-off inserita nella lista dei bestseller del New York Times Bloodlines, e del fantasy anch’esso nella lista del New York Times Soundless. Fin da bambina grande lettrice, Richelle è sempre stata particolarmente affascinata dalla mitologia e dal folklore. Quando riesce a staccarsi dai libri (dopo averli letti o scritti), le piace guardare reality scadenti, viaggiare, provare cocktail interessanti e comprare vestiti da indossare durante i suoi tour. È per sua stessa ammissio- ne caffè-dipendente, lavora in pigiama e ha una passione per tutte le cose stravaganti e rumorose. Originaria del Michigan, ora Richelle vive a Seattle (Washington), dove sta attualmente lavorando sodo al prossimo romanzo della Corte Scintillante.


Nessun commento:

Posta un commento