Pagine

lunedì 21 novembre 2016

NON DIRGLI CHE TI MANCA, ALESSANDRA ANGELINI. Blogtour e giveaway.

BUONGIORNO, ANGELI! PER INIZIARE AL MEGLIO QUESTA SETTIMANA BOOK'S ANGELS OSPITERÀ LA TERZA TAPPA DEL BAD ATTITUDE BACKSTAGE TOUR ORGANIZZATO IN OCCASIONE DELL'USCITA DI NON DIRGLI CHE TI MANCA, IL ROMANZO DI ALESSANDRA ANGELINI PUBBLICATO DALLA CASA EDITRICE NEWTON COMPTON LO SCORSO 17 NOVEMBRE. VI ABBIAMO GIÀ PARLATO DEL ROMANZO CON LA RECENSIONE IN ANTEPRIMA, OGGI VI PRESENTEREMO LA COLONNA SONORA DELLE PRIME VOLTE DI DENIS E ISABELLA, PROTAGONISTI DEL ROMANZO. IN PIÙ CI SARÀ LA POSSIBILITÀ DI PARTECIPARE A UN INTERESSANTE GIVEAWAY. 







TITOLO: Non dirgli che ti manca

AUTORE: Alessandra Angelini

EDITORE: Newton Compton

PUBBLICAZIONE: 17 novembre 2016 

GENERE: New adult

PAGINE: 446

PREZZO: € 4,99 ebook; € 9,90 cartaceo
Isabella è a pezzi: da un lato deve vedersela con un padre di successo, per il quale non ci sono possibilità di futuro se non quello che ha immaginato lui stesso per sua figlia. Dall’altro perché il suo fidanzato, quello che secondo tutti era il ragazzo perfetto per lei, la tradisce spezzandole il cuore. Così Isabella decide che è arrivato il momento di cercare la propria strada e trasferirsi da Roma a Bologna per studiare. Ma la vita è sempre pronta a sorprenderti: nel caso di Isabella l’imprevisto si chiama Denis, tatuatissimo batterista dei Bad Attitude. Farfalle nello stomaco e un desiderio mai provato prima sono gli effetti secondari di quell’incontro, che culmina in una notte di sesso bollente. I due si imbarcano in una relazione turbolenta, fatta di lunghe separazioni, resa complicata dall’insofferenza del padre di lei e dalle insicurezze di Isabella. Nonostante le differenze sociali, quello che Denis e Isabella provano l’uno per l’altra è un sentimento insopprimibile, forte e delicato, violento e dolce allo stesso tempo, qualcosa che va oltre le regole ma che non sembra destinato a finire, come quelle melodie che entrano nella testa e non se ne vanno più…




PRIMO INCONTRO

Il batterista si muoveva a un ritmo forsennato tra piatti e tamburo, emanava energia, imprigionando la mia attenzione. Lo seguivo ipnotizzata.

Alla rullata conclusiva applaudii col resto del pubblico, qualche minuto ancora e la band salutò liberando la scena. Lungo il locale si riaccesero le luci, dalle casse diffusero la registrazione di un vecchio pezzo degli Iron Maiden. Lo spettacolo era terminato. Due ore bruciate senza rendermene conto. [...]

Dopo quasi venti minuti d’attesa, misi le mani su una birra. Cercai d’uscire indenne dalla ressa che circondava il bar quando un energumeno, per farsi largo, mi diede uno spintone che mi fece perdere l’equilibrio. Imprecai a fior di labbra. Riuscii a non cadere ma la birra era andata. Nel modo più rovinoso possibile. Quella che non mi ero rovesciata addosso, era finita a terra e sul ragazzo che avevo di fronte.

«Oddio! Mi dispiace». Mi sarei seppellita.

«Tranquilla. Di solito preferisco berla ma anche così non è male». Sorrise, portando alla bocca un dito grondante di birra. «Buona!».

La canotta fradicia gli aderiva come una seconda pelle.

«La tua maglia».

«Non è che prima fosse messa meglio», disse, facendomi l’occhiolino.

Passando, un ragazzo gli diede una pacca sulla spalla.

«Ehi, Denis! Sei sempre il migliore».

«Troppo buono».

“Ecco chi è!”, realizzai, dando un senso a quella strana sensazione di déjà vu. Avevo rovesciato una pinta addosso al ragazzo che avevo ammirato sul palco; aveva ancora le bacchette infilate nella tasca posteriore dei pantaloni.

PURGATORY - IRON MAIDEN




Thinking of an age old dream,
places I have never seen,
Fantasies lived times before.
I split my brain,
melt through the floor.

Over clouds my mind will fly,
forever now I can’t think why.
My body tries to leave my soul.
Or is it me, I just don’t know.
Mem’ries rising from the past,
the future’s shaddow overcast.
Something’s clutching at my head,
through the darkness I’ll be led.

Oh another time, another place.
Oh another smile on another face.
When you see me floating up beside you,
You get the feeling
that all my love’s inside of you.

Please take me away,
take me away, so far away.
Please take me away,
take me away, so far away.
Please take me away,
take me away, so far away.

Thinking of an age old dream,
places I have never seen,
Fantasies lived times before.
I split my brain,
melt through the floor.

Over clouds my mind will fly,
forever now I can’t think why.
My body tries to leave my soul.
Or is it me, I just don’t know.
Mem’ries rising from the past,
the future’s shaddow overcast.
Something’s clutching at my head,
through the darkness I’ll be led.

Oh another time, another place.
Oh another smile on another face.
When you see me floating up beside you,
You get the feeling
that all my love’s inside of you.

Please take me away,
take me away, so far away.
Please take me away,
take me away, so far away.
Please take me away, take me away, so far away. 




PRIMO BACIO





«Non hai proprio nulla di patetico. I tuoi capelli sono setosi da non sembrare veri». Li scorse fino a sfiorarmi le spalle. «I tuoi occhi brillano come diamanti e le tue labbra sono incredibilmente morbide, nonostante tutti i tuoi tentativi di sabotaggio». 
Le mie gambe pendevano dal palco insistendo contro le sue. I suoi capelli, di un biondo brillante, mi sfioravano il viso bagnandomi del suo profumo. Denis mi fece scendere, mi baciò con un’avidità e un trasporto mai provati. Il suo bacio era caldo, eccitante. Degno di tutte le premesse. Ci staccammo a corto di fiato. La musica riempiva la sala, le persone ballavano al ritmo incalzante dettato dalle casse. Lì, tra le sue braccia, sarebbe potuto accadere un disastro e non me ne sarei accorta. Non c’era altro che lui.



POISON - ALICE COOPER




Your cruel device,
Your blood like ice.
One look could kill,
My pain, your thrill.

I wanna love you, but I better not touch (don't touch)
I wanna hold you, but my senses tell me to stop
I wanna kiss you, but I want it too much (too much)
I wanna taste you, but your lips are venomous poison

You're poison runnin through my veins
You're poison, I don't wanna break these chains.

Your mouth, so hot
Your web, I'm caught
Your skin, so wet
Black lace on sweat

I hear you callin and it's needles and pins (and pins)
I wanna hurt you just to hear you screaming my name
Don't wanna touch you, but you're under my skin (deep in)
I wanna kiss you, but your lips are venomous poison

You're poison runnin through my veins
You're poison, I don't wanna break these chains
Poison

One look (one look), could kill (could kill),
My pain, your thrill.

I wanna love you, but I better not touch (don't touch)
I wanna hold you, but my senses tell me to stop
I wanna kiss you, but I want it too much (too much)
I wanna taste you, but your lips are venomous poison

You're poison runnin through my veins
You're poison, I don't wanna break these chains
Poison

I wanna love you, but I better not touch (don't touch)
I wanna hold you, but my senses tell me to stop
I wanna kiss you, but I wanna too much (too much)
I wanna taste you, but your lips are venomous poison

Yeah
Well I don't wanna break these chains
Poison

Runnin deep inside my veins
Burnin deep inside my veins
Poison
I don't wanna break these chains




PRIMA VOLTA


«Dicevamo?» 
«Nulla», confermai con la gola strozzata. Tutto. 
«Questo è il nulla più intrigante che abbia mai sentito». 
Insoddisfatto, mi sollevò i capelli sulla nuca, prese a solleticarmi dietro al collo, alternando il tocco umido delle labbra a morsi leggeri. Il mio corpo rispose tendendosi, premendo contro di lui. 
«Cosa stai immaginando?». Fece una pausa. «Ci sono io nelle tue fantasie?». 
La sua voce insinuò nella mia mente i pensieri più peccaminosi mai concepiti. E Denis non ne faceva solo parte, ne era il protagonista incontrastato. Col fiato che mi accarezzava regolare, fece scivolare l’indice lungo il mio naso, sulle labbra schiuse e scese giù, lungo la gola, fino al bordo della canotta.


THANK YOU - LED ZEPPELIN




If the sun refused to shine, I would still be loving you.
When mountains crumble to the sea, there will still be you and me.

Kind woman, I give you my all, Kind woman, nothing more.

Little drops of rain whisper of the pain, tears of loves lost in the days gone by.
My love is strong, with you there is no wrong,
together we shall go until we die. My, my, my.
An inspiration is what you are to me, inspiration, look... see.

And so today, my world it smiles, your hand in mine, we walk the miles,
Thanks to you it will be done, for you to me are the only one.
Happiness, no more be sad, happiness....I'm glad.
If the sun refused to shine, I would still be loving you.
When mountains crumble to the sea, there will still be you and me.




PRIMA DICHIARAZIONE

«Non mi devi spiegazioni». 
Non potevo reggere un secondo di più. Sentivo il petto sul punto d’implodere. Cercai di divincolarmi ma lui non mollò. Mi tenne tra le braccia. 
«Fermati, Isabella, fermati. Ti prego. Lo so che non devo, però voglio spiegarti». Fece una pausa. «Sappiamo entrambi che ho avuto diverse ragazze. Mi piace il sesso e se delle belle ragazze volevano divertirsi con me, non ero io a tirarmi indietro. Ognuno otteneva quel che voleva ma i miei obiettivi non cambiavano. La musica è sempre stata l’unica cosa che mi interessava, il resto erano diversivi. Poi sei arrivata tu e tutte le mie certezze sono crollate senza preavviso. Quello che volevo era cambiato e tu eri il mio chiodo fisso. Nessuna mi ha mai fatto sentire come quando sto con te, quando penso a te». 
Lo ascoltavo con il cuore in gola. «Da quando ti ho conosciuta non ne combino una giusta. Sono ridotto peggio di un ragazzino alla sua prima cotta» ammise, con le labbra contro i miei capelli. «Sei la prima che mette piede qui dentro».

PERFECT DAY - LOU REED



Just a perfect day
Drink sangria in the park
And then later, when it gets dark
We go home

Just a perfect day
Feed animals in the zoo
Then later a movie, too
And then home

Oh, it's such a perfect day
I'm glad I spent it with you
Oh, such a perfect day
You just keep me hanging on
You just keep me hanging on

Just a perfect day
Problems all left alone
Weekenders on our own
It's such fun

Just a perfect day
You made me forget myself
I thought I was someone else
Someone good

Oh, it's such a perfect day
I'm glad I spent it with you
Oh, such a perfect day
You just keep me hanging on
You just keep me hanging on

You're going to reap just what you sow
You're going to reap just what you sow
You're going to reap just what you sow
You're going to reap just what you sow





LA PRIMA CANZONE CHE DENIS SCRIVE E CANTA PER ISABELLA

«Non sono bravo con le parole, a volte credo di non riuscire a farti capire quanto tengo a te, allora ho provato a farlo con l’unica cosa che so fare bene». 
Se la melodia era commovente, accompagnata da quei versi raggiungeva una dolcezza dolorosa, arrivando a toccare le corde dell’anima. Era un tutt’uno che trasmetteva amore e disperazione, lo struggersi di un cuore irrimediabilmente innamorato. In quella canzone era sublimata la nostra storia. Denis era l’ingranaggio mancante del complesso macchinario che faceva funzionare il mio cuore, il pezzo senza il quale ero solo carne e sangue. Lui era il soffio di vita in grado di compiere quella magia.


LOVE, SWEAT AND TEARS 

I should have known from my past
beautiful things can’t ever last.
I would have realized that night,
that I’ll never make you right.
Look at me now, craving for your lips,
I’d give everything up to touch you with my fingertips.
You brought out the best of me,
I’ve changed the way I used to be.
Our story was an unconventional romance,
maybe we never stood a chance.

Every decision has a consequence.
Forgive my reaction, was just self-defence
and now I’m facing all my fears
while I see you disappear.
As I lay heartbroken on the floor
I promise I won’t let it happen anymore.
You’ve been clear on your intention
I was a brief satisfaction.
I gave you all I ever had, I was keen
sweet sweat on your skin,
all the love I bore in my sick heart,
too many tears that drove us apart.

With emotion running high and our story crumbling down,
I see all my mistakes come around.
I clutch to our good memory avoiding any easy conclusion
but for us seems to be no happy end solution.

You keep telling me everything will be fine
that you just need some more time,
maybe it’s all right
but something keeps me up all night.
I see the doubts in your eyes
I can smell all the lies
you promised me that you’ll never leave my side
love is not matter of pride.
I’m still hounded by your touch.
Call me fool, it’s never too much
your voice is still my favourite song
I’d give everything up to win you back, where you belong.

You know I want more
You’ve hurt me before
But it’s time to forget about the past
to wash away what happened last.
I place my heart in your hand
I hope you’ll understand.
If you only would give me one more shot
I will fight ‘cuz love for you is all I got.
I’m not worth, I can tell
but without you I’m an empty shell
if you trust me with your dreams
I’ll protect us by all means
Love, sweat’n’tears
Love, sweat’n’tears
You’re stuck deep down my soul
Love is something you can’t control
Love, sweat’n’tears

Love, sweat’n’tears




TUTTE LE TAPPE DEL BAD ATTITUDE BACKSTAGE TOUR





IL GIVEAWAY

Compilando il form seguendo le indicazioni e commentando tutte le tappe di questo blogtour entro il 28 novembre, avrete la possibilità di vincere una copia cartacea autografata del romanzo o dei gadget (t-shir dei Bad Attitude, segnalibro, spilletta). Inoltre per seguire tutte le tappe potete partecipare all'evento su Facebook qui.





a Rafflecopter giveaway

REGOLE PER PARTECIPARE


- Diventare fan della pagina autore FB di Alessandra Angelini;
- Diventare fan delle pagine FB dei blog partecipanti;
- Lasciare un commento a ognuna delle tappe;
- Condividere una delle tappe sul proprio profilo FB in modalità pubblica, taggando almeno un amico.



21 commenti:

  1. wow! molte canzoni non le conoscevo, credo che mi documenterò presto :-) grazie per l'opportunità!!

    RispondiElimina
  2. Grazie Valentina per la bella tappa e per la colonna sonora <3
    A cinquant'anni come a quindici siamo un concentrato di prime volte, il primo sorriso, la prima volta che il cuore è impazzito perché abbiamo incrociato lo sguardo, i pensieri che tornano ancora e ancora su come le nostre mani si sono sfiorate... tutto splendidamente sottolineato da una canzone <3

    RispondiElimina
  3. Ma quanto mi piace scoprire nuove canzoni ♡.♡ Soprattutto se legate a estratti così emozionanti!!!
    Grazie mille Angeli ;-)
    Partecipo al tour e al Giveaway ;-)
    Lettori fissi: Rosy Palazzo
    Mail: rosy.palazzo1612@gmail.com
    Instagram: @ross_3193
    Facebook e Google +: Rosy Palazzo

    Condivisione Facebook:
    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=773487712802962&id=100004252210765

    Condivisione Google +:
    https://plus.google.com/113976052575756250572/posts/iyWg2nUfGWm

    Condivisione Instagram:
    https://www.instagram.com/p/BNET-imBoxD/

    Mille grazie per la bellissima opportunità ♡

    RispondiElimina
  4. Bellissima tappa! Adoro leggere e ascoktsre le colone sonore e queste sono fantastiche!

    RispondiElimina
  5. Wow! Canzoni che non conoscevo... accoppiata vincente musica e libri.
    Bella tappa anche questa e tour originale😊

    RispondiElimina
  6. Belli gli estratti! Sono sempre più curiosa di leggere questa nuova versione del libro

    RispondiElimina
  7. Molte di queste canzoni mi son nuove ma, sicuramente, mi hanno intrigato moltissimo. Credo sia una cosa bellissima accompagnare i gesti alle parole, in questo caso alla musica. E' come un qualcosa in più, un multicolor nuovo.

    RispondiElimina
  8. Ok confesso che con l'estratto dove Denis dedica la canzone ad Isabella mi sono sciolta!
    Mi piacciono le storie romantiche e super musicose...
    Lettore fisso Nicoletta Marasca
    Email nicolettamarasca88@gmail.com

    RispondiElimina
  9. Come al mio solito la maggior parte non le conosco, conosco soltanto quella di Lou Feed. Mentre scrivo sto ascoltando quella dei Led Zeppelin, molto bella.
    Compilato il form, lettrice fissa e like alle pagine Facebook come Alexandra Scarlatto.
    Ho condiviso su Facebook la prima tappa:
    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=370299746645365&id=100009960271401
    Indirizzo e-mail: hotstorm403@gmail.com

    RispondiElimina
  10. non le ricordavo queste canzoni! vado ad ascoltarle! ;)
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  11. Ciao,non conoscevo questi brani ma devo complimentarmi con te per come hai impostato la tappa,addirittura i testi! 😍👏👏
    Condivisione https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1115863231863556&id=100003196684014
    mila.mali@hotmail.it

    RispondiElimina
  12. Davvero bello mescolare estratti a canzoni....altre da ascoltare e scoprire ;)
    Bella tappa! ^.^

    RispondiElimina
  13. Davvero bello mescolare estratti a canzoni....altre da ascoltare e scoprire ;)
    Bella tappa! ^.^

    RispondiElimina
  14. Fantastica ''thank you'' *-* così come tutte le altre!! Sto adorando queste tappe il libro sarà fantastico *.*

    RispondiElimina
  15. Una colonna sonora splendida - tutte colonne portanti del mondo musicale.

    RispondiElimina
  16. Bellissima tappa molto dettagliata! Mi è piaciuta poi le scene sono emozionanti 😍 grazie!
    Lettrice fissa : Anna Perillo
    Mail : enny-love@hotmail.it
    Condivisione FB : https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10211058507368393&id=1526838241

    RispondiElimina
  17. Mi vergno un po..conosco gli autori ma non conoscevo le canzoni..non sono il mio genere :-(
    email bebatag@gmail.com

    RispondiElimina
  18. Bellissima tappa!non conosco le canzoni ma vado subito ad ascoltarle!
    lauradomy@hotmail.it

    RispondiElimina
  19. Bellissima questa tappa, ammetto che non conoscevo queste canzoni, ma sono andate ad ascoltarle e alcune mi piacciono molto ♡
    Ho letto gli estratti ascoltando le canzoni in sottofondo ed e stato emozionante ♡
    Partecipo al BlogTour e al Giveaway :)
    Ti elenco le regole che ho rispettato nel form :)
    Seguo tutti i blog partecipanti con il nome: Elysa Pellino
    Seguo tutte le pagine Facebook dei blog + la pagina dell'autrice sempre con il nome: Elysa Pellino
    La mia email: mora_1993_@hotmail.it
    Ho condiviso questa tappa e condividerò anche tutte le altre, su Facebook taggando la pagina del blog + 1 amico, Twitter, e Google+ ( Uso solo questi social )
    LINK CONDIVISIONE FACEBOOK: https://www.facebook.com/elysa.pellino/posts/10208584263857826?pnref=story
    LINK CONDIVISIONE TWITTER: https://twitter.com/ElysaPellino/status/802244611271983112
    LINK CONDIVISIONE GOOGLE+: https://plus.google.com/u/0/104143485217744156564/posts/NW9wF3byTEy
    -Ho completato il form :) ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vado a leggermi la tua recensione, sono curiosa di sapere cosa ne pensi :)

      Elimina