martedì 9 agosto 2016

IL MIO LIETO FINE... SEI TU, ELISA GIOIA. Recensione.


TITOLO: Il mio lieto fine... sei tu

AUTORE: Elisa Gioia

SERIE: So che ci sei #2

EDITORE: Piemme

PUBBLICAZIONE: 21 giugno 2016 

GENERE: Contemporary romance 

PAGINE: 353

PREZZO: 9,99 € ebook; € 17,50 cartaceo

Trovarsi a New York, circondati dal fascino magico e dall'energia della città dalle mille luci, per di più a San Valentino... Può esserci qualcosa di più eccitante e romantico? Sbagliato. Per Gioia Caputi, brillante copywriter in trasferta negli USA per lavoro, questa situazione da sogno si sta trasformando in un incubo. Perché non solo si ritrova sola, con il cuore infranto, in mezzo alle coppiette che festeggiano, ma per di più l'oggetto dei suoi desideri è proprio lì, a un passo da lei. Christian Kelly, troppo sexy per essere vero, con un sorriso così irresistibile da meritare la qualifica di "illegale", è il boss della casa discografica per cui l'agenzia pubblicitaria di Gioia lavora. Ed è l'uomo che, otto mesi prima, aveva fatto irruzione nella sua vita conquistandole completamente la mente e i sensi... per poi troncare via e-mail e tornare dalla sua ex. Otto mesi di silenzio. Otto mesi di perché senza risposta. Otto mesi in cui il cellulare di Gioia non si è illuminato con il "suo" nome. 

Questa volta, però, Gioia ha giurato di disintossicarsi dalla Christian-dipendenza: ha chiuso con l'amore, una volta per tutte. Peccato che l'amore non ascolti ragioni: è proprio quando tu smetti di crederci e di cercarlo, che a lui piace entrare nella tua vita e scombinare tutto... Come un uragano.




Oggi vi parlo di un libro che è stato sul mio comodino per circa un mese, cosa al quanto insolita per una divoratrice seriale di libri come me. Un giorno, a volte due, al massimo tre dall'inizio del libro che già sono arrivata alla parola "fine". Stavolta, care ragazze, ho scelto volontariamente e deliberatamente di godermi pagina per pagina, capitolo per capitolo. Ho centellinato ogni dialogo, ogni scena, ogni emozione. Durante il giorno ho aperto il libro a una pagina qualunque solo per respirare l'odore della carta e poi immergermi nel Gioia Alessia Caputi show. Uno show vero e proprio, in cui non sono mancate risate, lacrime di gioia, divertimento ed emozione. Un maxi schermo e i pop corn erano ciò che mancava per godermi appieno ogni istante di questo meraviglioso viaggio fatto con i protagonisti de Il mio lieto fine... sei tu.
La storia tra Gioia, copywriter dalla vita sempre in fermento, e Christian James Kelly, proprietario di una casa discografica, è cominciata per caso grazie a un karaoke e da allora ne ha viste di cotte e di crude. Ex fidanzati rock star che, dopo aver collezionato tradimenti, atti vili e irrispettosi, sono tornati in scena; ex fidanzate da copertina, con labbra carnose e tacco dodici disposte a tutto pur di riavere indietro lo scapolo più ambito di tutta New York; chilometri e chilometri a dividerli; amici pazzi e buffi, che ne combinano più di una al giorno - ma solo per il bene della protagonista, sia chiaro! -; una madre apprensiva, ansiosa e decisamente sopra le righe.
Li avevamo lasciati divisi, Gioia sapeva di essere stata abbandonata da un uomo per la seconda volta nella sua vita. Stavolta, però, il dolore è così forte da squarciarle il cuore e da farle credere che nulla potrà ricucire i pezzi. Ormai è andato tutto perduto. Non si riprenderà più, non ritornerà mai più a sorridere e, soprattutto, non amerà mai più nessuno. Matteo Perri, il suo ex fidanzato storico, l'aveva lasciata con un foglio A4, Christian Kelly l'ha lasciata con una impersonale e-mail. C'è qualcosa di peggio al mondo per una donna?




Quella frase, quelle poche parole, ancora risuonano nella sua testa.
"Ho deciso di tornare con lei"
Lei è Chantal Herrera, la donna copertina in tacco dodici, ex fidanzata di Christian.
A Gioia non resta che leccarsi le ferite e rimettere in piedi la sua vita. Per quanto possibile.
Sarà un viaggio di lavoro a New York, proprio a stretto contatto con le persone che le hanno fatto più male, ma che ha amato, a rimescolare le carte.
Ne Il mio lieto fine... sei tu Matteo Perri avrà la sua rivincita. Scordatevi l'uomo vile che ha tradito Gioia e l'ha lasciata con un annuncio tramite foglio A4. Tornerà con la coda tra le gambe, pentito e più innamorato che mai, intenzionato a recuperare il tempo perso. Adesso che la sua band sta per sfondare e ottenere il successo che merita, Matteo ha capito di amare davvero Gioia e di aver commesso un errore imperdonabile. Non gli resta che riconquistarla. E vi dirò, nonostante nel primo libro, So che ci sei, non avevo apprezzato questo personaggio, stavolta l'ho adorato. Mi è piaciuto così tanto, l'ho trovato così sincero e pentito, che avrei potuto anche perdonarlo, fossi stata al posto di Gioia. Se solo non ci fosse stato Christian Kelly. Forse Matteo meritava una seconda chance, forse lo meritava il perdono, a tutti è concesso di sbagliare. Ma, ragazze mie, con un uomo come Christian Kelly, sfacciato, irriverente, sexy, illegale sotto tutti i punti di vista, come si fa a guardare un altro uomo e provare attrazione? La sua luce abbaglia, non permette di vedere/pensare/sognare nessun altro individuo di sesso maschile esistente su questa terra. Christian Kelly è impareggiabile, insuperabile, indimenticabile, unico. Non ce n'è. Non ce n'è per n-e-s-s-u-n-o. 
Uomini, fatevi da parte e, soprattutto, fatevene una ragione. Non si può competere. Avete perso in partenza. Inutile giocarla questa partita.

«Nessuna donna ha mai cercato di vedere qualcosa in me, si accontentavano dell’involucro di bell’aspetto e del pacchetto sesso e soldi. E a me andava bene, finché un uragano non mi ha travolto e ha preso il controllo del mio cuore. E, sì, mi trema il culo al pensiero che potevo perderti o che tu ti possa allontanare di nuovo da me se faccio il coglione» disse con voce roca. «Amo tutto di te, quello che hai nella tua testolina» disse baciandomi una tempia. «Tutto l’amore che mi dai» aggiunse posando la mano sul mio cuore «e come mi fai ammattire con questa tua bocca.» 
Chinò la testa e mi mordicchiò il labbro che stavo stringendo tra i denti per non scoppiare a piangere. 
«Non è un film, un colore o una scuola a definirmi. Sei tu» mormorò con la fronte contro la mia, guardandomi intensamente e a lungo. «Tu sei la storia del mio libro.» 
Quel sussurro mi squarciò il cuore. Le lacrime mi sgorgarono come un fiume in piena e lo abbracciai così forte da rischiare di far cadere entrambi per terra. Christian mi accolse contro il suo petto e mi baciò dolcemente. Sorrisi sulle sue labbra, le mie dita che gli accarezzavano i capelli dietro la nuca. Questa volta stavo piangendo, ma erano lacrime di felicità. Il mio cuore era talmente gonfio di gioia che credevo prendesse il volo e uscisse dal petto.Gli afferrai le guance tra le mani fredde. 
«Sono una storia piena di note a margine, Kelly.» 
«E sottolineature» mugugnò sulle mie labbra. 
«Sono un capolavoro, quindi.» Christian fece scivolare le mani lungo il mio corpo, stringendomi per i fianchi e alzandomi da terra. Ero vicinissima a quel viso di cui avevo memorizzato ogni linea e lui mi stava guardando con così tanto amore da farmi sentire una fitta al petto. 
«Insieme siamo un bestseller, uragano.»


I pazzi amici della Gioia Alessia Caputi family sono fenomenali. Risate a crepapelle, fantasia e stravaganza sono il mood quotidiano. Bea e Marco, il nuovo life coach di Gioia, mi hanno regalato momenti di spensieratezza e divertimento unici. È possibile incontrarli e conoscerli dal vivo? Sono le mie mascotte! Di migliori amici gay ormai ne è pieno il mondo romance, ma Marco ha una marcia in più. Quello che si inventa lui, nessuno mai! Mi espongo pubblicamente: Marco, vuoi diventare mio amico? Ti adotto!
E poi Chantal... nota dolente. Tanto bella e affascinante quanto disperata. Sarà davvero dura per lei rinunciare a Christian. Tesserà una tela di cattiveria, menzogne e trucchi per separarli. Le proverà tutte, senza sapere che contro l'amore nessuno può.
La protagonista è adorabile, impossibile non affezionarsi. È così vera, diretta, senza filtri che non si può non volerle bene come se fosse un'amica di vecchia data. Gioia è una di noi, una ragazza semplice e incasinata, a cui la vita ha tirato parecchi colpi bassi. Ma, come si dice, la vita toglie e poi dà. Mettersi nei suoi panni, seguirla nel suo viaggio in ottovolante sarà l'esperienza più sorprendente e stupefacente che un libro possa far vivere. Vi dispererete con lei, quando tutto sembrerà cadere a pezzi e ormai distrutto, e poi gioirete quando la felicità, sotto il nome di Christian James Kelly, sorriso illegale, rientrerà nella sua vita con la forza di un uragano.

«Gioia Caputi, tu mi fai impazzire. Eppure non riesco a fare a meno di farmi travolgere da te e di precipitare nel tuo mondo. Io ti amo. Amo quando ti addormenti e appoggi la tua testa proprio qui» mormorò indicando l’incavo del suo collo. 
«E poi ti attacchi a me nel sonno come un rampicante. Amo quando mi sfidi con la tua lingua biforcuta, quando parti con le tue seghe mentali e io ti vengo dietro, perché ti seguirei ovunque. Amo quando ti mordi il labbro e pensi di non essere all’altezza delle altre donne, e hai ragione... Perché tu non sei come le altre, tu sei perfetta, Gioia. Tu sei perfetta per me.» 
Si alzò in piedi e fece un passo in avanti senza mai staccare gli occhi dai miei. Io lo ascoltavo e lo guardavo con gli occhi lucidi. Non riuscivo a respirare e le spalle mi tremavano per i singhiozzi. A ogni sua parola il mio cuore saltava un battito.
Si fermò di fronte a me, senza sfiorarmi. Le sue labbra erano incurvate in un sorriso timido e nei suoi occhi lessi solo emozione. 
«Amo quando arrossisci per un complimento, amo guardare il tuo viso quando si illumina per una mia battuta, amo svegliarmi con te che sei scontrosa finché non hai bevuto la tua dose di caffè e litighi con i tuoi capelli. Ma più di tutto amo come mi fai sentire...» 
Prese un grosso respiro e mi rivolse quel sorriso. «Il mio cuore è tuo, completamente. Voglio passare la mia vita a litigare e fare l’amore con te, trascorrere il mio tempo a baciarti, a ballare e sentire le tue mani sul mio collo, a bisticciare in macchina su quale canzone ascoltare. Voglio andare le domeniche a pranzo dai tuoi e poi tornare a casa e abbracciarti sul divano davanti a un film come due vecchietti.» 
Le lacrime mi inondarono il viso e Christian mi strinse a sé, posandomi un bacio sulla testa. 

«Uragano, voglio che la mia vita diventi la tua.»

Momenti di spensieratezza unica, dichiarazioni da batticuore, rivelazioni da colpo apoplettico immediato, lacrime di sofferenza e poi di rara felicità. Un unico libro capace di racchiudere una vasta gamma di sentimenti, emozioni, stati d'animo e sensazioni. Non mi era mai capitato di trovare dolore, delusione, amarezza, felicità, humour, leggerezza, romanticismo in un solo libro.
Lo stile di Elisa Gioia è fresco, moderno, al passo con i tempi, capace di dare vita a una storia che non può che essere attuale, specchio della realtà sociale dei nostri giorni. Il bello e il brutto tempo dei social network, dei nuovi mezzi di comunicazione che prendono sempre più piede nella nostra vita; i misunderstanding tipici di chi ormai sceglie come mezzo di comunicazione privilegiato l'etere; le difficoltà di comprendere a pieno un messaggio senza avere di fronte l'altra persona per studiarne il linguaggio non verbale e le incomprensioni che ne seguono.
Vi è arrivato l'entusiasmo con cui ho vissuto questa storia? Sono riuscita a trasmettervi quanto questo viaggio sia stato adrenalinico, frizzante, romantico (da cuori e fiori, come piace a me!)?



Il mio lieto fine... sei tu è una vera favola moderna, fatta da una principessa stravagante quanto sfigata (che poi... altro che sfiga, mia cara Gioia! Ti sei portata a casa un grande esemplare di maschio!) e un principe azzurro che in sella alla sua sfavillante Ghibli vi regalerà momenti di impagabile dolcezza e tenerezza. Vi sfido a tenere a bada il mio animo romantico che sta andando in giro con lo striscione: CHRISTIAN KELLY FAN CLUB!
Complimenti, Elisa. Ti aspetto al varco con la prossima storia che non vedo l'ora di leggere.




SO CHE CI SEI #1

IL MIO LIETO FINE... SEI TU #2






Nessun commento:

Posta un commento